Positivo bilancio del 3°Forum ”Verso il Sud”  promosso e organizzato a Sorrento da  The European House Ambrosetti

Il Mezzogiorno dovrà diventare nei prossimi anni il baricentro delle strategie di crescita, competitività e di cooperazione  del Mediterraneo, da periferia a centro. Questo quanto emerso dalla 3°edizione del Forum “Verso il Sud”  svoltosi a Sorrento per iniziativa di The European House Ambrosetti. Nelle due giornate di studio, coordinate dal direttore de Il Mattino, Roberto Napoletano e dal vice direttore del Sole-24 ore, Alberto Orioli, sono intervenuti i principali  protagonisti italiani e  stranieri, a livello politico, economico e imprenditoriale, che hanno analizzato  i mutamenti geopolitici che testimoniano la crescente rilevanza strategica del nostro Mezzogiorno nell’area mediterranea. Gli obiettivi da perseguire  per realizzare strategie di crescita delle regioni meridionali nel quadro euro-mediterraneo sono stati indicati nel Libro Bianco  realizzato anche quest’anno da Ambrosetti e presentati da Valerio Delli Molli, ceo  The European House Ambrosetti.

Valerio Delli Molli

Nella ricerca  vengono, in particolare, identificate tre sfide: potenziamento delle filiere strategiche, sostenibilità e valorizzazione del capitale umano,  transizione energetica e tutela ambientale. L’esigenza di cambiare narrazione sul presente e soprattutto sul futuro  del Sud Italia è stata ribadita  da molti degli interventi degli stessi relatori del Forum: ad iniziare dl ministro  per il PNRR, la Coesione, il Sud e gli Affari Europei, Raffaele Fitto che ha chiesto al Mezzogiorno di rendersi protagonista del suo futuro e di non lasciarsi andare ad inutili lamentazioni.

Raffaele Fitto

E i dati emersi nel corso del Forum confermano un trend di significativi successi: entro il 2030 ci saranno 163 mld di investimenti privati con 495mila occupati nel Sud che diventa la  terza regione del Mediterraneo per forza attrattiva. Al Forum di Ambrosetti va dato merito  di aver messo il Mezzogiorno al centro dell’asse globale Nord-Sud, una occasione questa – come è stato ribadito nel corso del Forum – non bisognerà  perdere ma perseguire  con conseguenti  decisioni strategiche  operative da parte di tutti i protagonisti dello scenario politico-economico-imprenditoriale. Da segnalare, infine, di particolare interesse la proposta dell’istituzione di una Accademia euro-mediterranea che coinvolga le università del Mezzogiorno  e l’incontro con gli studenti delle scuole  di Sorrento che hanno partecipato all’evento conclusivo “Sorrento incontra il futuro: il Mediterraneo per i giovani” svoltosi presso il Comune di Sorrento con l’intervento del sindaco, Massimo Coppola. Una delegazione degli stessi studenti ha poi partecipato ai lavori del Forum.

Nicola Squitieri

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here